NewsAfrodite a Roma

Le sinuose forme dell'antico

Le sinuose forme dell'antico

Ha aperto i battenti il 19 ottobre 2012 e resterà visitabile al pubblico fino al 5 gennaio 2013, presso le Sale delle Bandiere del Palazzo del Quirinale, una interessante mostra dal titolo “Cipro, isola di Afrodite”.
L’esposizione, a carattere archeologico, sarà l’occasione per ammirare la ricchezza di questa terra in grado di affascinare con le sue rovine e i suoi paesaggi mozzafiato ogni tipo di turista e di curioso.
Ma non sarà necessario, almeno fino a gennaio, recarsi di persona nell’isola più orientale del Mediterraneo, proprio perché Roma riuscirà a portare un po’ di antica cultura cipriota anche in Italia, attraverso una serie di reperti davvero affascinanti ed unici.
L’isola, nota per i suoi importanti insediamenti fin in età antichissima, tanto da fare addirittura parte del prestigioso e misterioso impero ittita, era il luogo mitologicamente designato come patria della bellissima dea Afrodite, alla quale è dedicata di fatto l’esposizione romana con una sessantina di manufatti provenienti da questa meravigliosa oasi del Mediterraneo.
Nell’immaginario degli antichi Greci e nella tradizione culturale in generale, Afrodite/Venere riveste un ruolo quanto mai cruciale nella vita dell’uomo essendo la dea della bellezza e dell’amore. Non a caso è tra le divinità antiche più ammirate e riproposte anche in età rinascimentale: basti pensare alla splendida Venere del Botticelli, solo per citare quella più famosa.
Eppure la figura di Afrodite non è inizialmente contraddistinta da forme dolci e sinuose ma appare nella cultura cipriota come una “Madre Terra”, dalla figura morbidissima e a tratti potremmo dire “obesa”, in grado di accogliere metaforicamente nel suo grembo voluminoso l’intera umanità. La rappresentazione della dea in età pre-classica apparirà allora quasi buffa e sarà presentata in maniera decisamente diversa da come noi siamo abituati, in un certo senso, ad immaginare la dea più bella del Pantheon greco, forma di sensualità e femminilità per eccellenza.
Cipro sarà la co-protagonista insieme alla dea Afrodite della mostra di Roma che permetterà di far comprendere davvero a tutti, compresi i non esperti del settore, come si sia radicata la religione greca anche in questa ultima appendice del mondo occidentale prima dell’Asia, riprendendo in parte antiche credenze del mondo ittita, come ad esempio lo stesso culto di Afrodite, venerata già da lungo tempo in queste zone ma con il nome di Ishtar.
Le sculture di età antica, il vasellame e le produzioni artistiche fino ad età romana saranno al centro della rassegna in programma al Quirinale e saranno l’occasione giusta per osservare come la ricerca archeologica, seppur tra mille difficoltà, e perché no, anche con il contributo essenziale delle missioni italiane all’estero, riesca ad andare avanti e a far emergere dalla terra il passato di popoli scomparsi ma tangibilmente presenti nella nostra contemporaneità.
Se anche tu sei un appassionato della storia o se sei incuriosito dall’evento in questione e vuoi saperne di più iscriviti al nostro profilo Facebook.
Come fare?? Metti mi piace alla nostra pagina e commenta le mostre e le manifestazioni in programma per i prossimi mesi!
Roma riesce ad entusiasmare proprio tutti…farà lo stesso con te!



Follow Me on Pinterest
Facebook